Éarrivato AccessiWay 3.0, uno degli aggiornamenti di prodotto più entusiasmanti del 2020. 

Sebbene rilasciamo aggiornamenti su base settimanale, la maggior parte di essi avviene in background, all’interno del processo basato sull’intelligenza artificiale che è responsabile delle regolazioni dello screen reader e della navigazione da tastiera. Ciò significa che, sebbene AccessiWay migliori ogni singola settimana, tu, i nostri clienti e partner non lo vedete, poiché questi processi avvengono in background.

Ecco perché AccessiWay 3.0 è un aggiornamento così entusiasmante, perché in realtà è qualcosa a cui puoi assistere con i tuoi occhi! L’aggiornamento riguarda principalmente la nostra interfaccia di accessibilità visiva: la nostra applicazione visiva e di primo piano, non alla nostra intelligenza artificiale. Finalmente, un importante aggiornamento che puoi effettivamente vedere!

Nel caso non lo sapessi già, lavoriamo fianco a fianco con persone con disabilità nello sviluppo e nel miglioramento del nostro prodotto. Ogni aggiornamento, processo e funzionalità è innanzitutto progettato per migliorare l’esperienza degli utenti con disabilità durante l’utilizzo di siti Web che hanno implementato AccessiWay.

“Sono lieto di annunciare che ForwardView è ora un partner di AccessiWay, leader nella tecnologia di accessibilità dei siti Web. Così come l’ADA richiede che la maggior parte delle aziende sia accessibile alle persone con disabilità (come me). Ho cercato una soluzione di accessibilità web per eliminare i rischi legali e, soprattutto, per rendere il tuo sito web veramente accessibile. Dopo aver testato io stesso AccessiWay, sapevo di aver trovato la risposta “. Nathan Yates, fondatore di ForwardView.

La nostra ricerca del 2020

Il nostro obiettivo per tutto il 2020 fino ad ora, oltre ad evitare il Coronavirus, era condurre ricerche approfondite sull’esperienza utente insieme a persone con diverse disabilità. I tre obiettivi principali di questa ricerca erano:

  1. Velocità: per far sì che le persone con disabilità possano ottenere tutte le regolazioni necessarie, senza dover ricorrere a tipi diversi di funzionalità e per consentire loro di selezionare rapidamente ciò di cui hanno bisogno.
  2. Semplicità: trovare il modo più semplice e diretto, per consentire alle persone con disabilità di capire che cosa scegliere, senza confusione.
  3. Completezza: trovare funzionalità nuove e migliorate per soddisfare più esigenze e andare ben oltre i requisiti WCAG o ADA, che sono spesso molto basilari.

Alla fine della nostra ricerca, la risposta era abbastanza chiara. Le soluzioni migliori sono quasi sempre le più semplici. Siamo orgogliosi di presentare i Profili di Accessibilità!

Presentazione: Profili di Accessibilità!

Trova il modo più veloce per consentire ad un utente di abilitare le modifiche necessarie: d’ora in poi, la prima cosa che apparirà immediatamente all’apertura della nostra interfaccia di accessibilità sarà la scelta di quattro diversi profili di accessibilità. I profili avranno la priorità nella propria sezione in alto e saranno visivamente distinguibili dalle altre funzionalità.

Per trovare il modo più semplice e diretto per consentire ad un utente le regolazioni necessarie: a seguito dei riscontri riportati dalle persone con disabilità, tutti i nomi dei profili includeranno l’effettiva disabilità che intendono supportare. All’inizio, non abbiamo incluso alcune disabilità, perché diverse funzionalità possono contribuire alle esigenze di diverse disabilità. Il tentativo di inserire la più vasta gamma possibile di inabilità ha portato in realtà ad una maggiore confusione su quale profilo si abbini a quale disabilità, quindi ci siamo resi conto che dovevamo essere più specifici. È così che ci siamo posti il secondo obiettivo della nostra ricerca.

E, naturalmente, l’aspetto più importante di tutti riguarda il fatto che questi profili sono estremamente completi. Forniscono modi nuovi ed elaborati per aiutare persone con diverse disabilità a navigare e gestire i siti web.

Grazie ad un solo clic, ogni profilo consente di selezionare una serie di diverse opzioni di accessibilità che insieme forniscono la migliore esperienza utente possibile per il sito web. Attualmente, ci sono 6 diversi profili che coprono 6 categorie di disabilità.

Gli utenti possono abilitare le funzionalità aggiuntive oltre ai profili selezionati. Ad esempio, un utente con problemi di vista oltre alla possibilità di abilitare il profilo per non vedenti, può anche scegliere di utilizzare il sito Web con una modalità di contrasto scuro, una modalità di contrasto chiaro o aumentare ulteriormente le dimensioni dei caratteri, oltre le dimensioni predefinite del profilo.

I nuovi profili:

  • Profilo sicuro per l’epilessia: questo profilo consente alle persone con epilessia di utilizzare il sito Web in modo sicuro eliminando il rischio di convulsioni che derivano da animazioni lampeggianti o video intermittenti e rischiose combinazioni di colori.
  • Profilo per ipovedenti: questo profilo regola il sito Web in modo che sia accessibile alla maggior parte delle disabilità visive come capacità visiva ridotta, visione “a tunnel”, cataratta, glaucoma ecc.
  • Profilo disabilità cognitiva: questo profilo fornisce varie funzionalità di assistenza per aiutare gli utenti con disabilità cognitive come per esempio autismo, dislessia e CVA a concentrarsi più facilmente sugli elementi essenziali del sito web.
  • Profilo ADHD Friendly: questo profilo riduce significativamente le distrazioni e il rumore, per aiutare le persone con ADHD e disturbi dello sviluppo neurologico a navigare, leggere e concentrarsi più facilmente sugli elementi essenziali del sito web.
  • Profilo utenti non vedenti (lettori di schermo): questo profilo regola il sito Web in modo che sia compatibile con lettori di schermo come JAWS, NVDA, VoiceOver e TalkBack. Uno screen reader è un software installato sul computer e sullo smartphone dell’utente non vedente e i siti web dovrebbero garantire la compatibilità con esso.
  • Profilo di navigazione da tastiera (persone con problemi motori): questo profilo consente alle persone con disabilità motorie di utilizzare il sito Web utilizzando la tastiera Tab, Maiusc + Tab e i tasti Invio. Gli utenti possono anche utilizzare scorciatoie come “M” (menu), “H” (intestazioni), “F” (moduli), “B” (pulsanti) e “G” (grafica) per passare ad elementi specifici.

Di seguito riportiamo la reazione che abbiamo ricevuto da uno dei nostri Partnership Manager sul canale Slack della nostra azienda, subito dopo aver annunciato AccessiWay 3.0 a tutta la squadra:

“Davvero incredibile quanta differenza abbiano fatto questi adattamenti. Spero sia giusto averlo detto a mia sorella. Ha l’epilessia e sebbene non ne sia visivamente affetta, nella comunità dell’epilessia conosce molti casi attivati ​​come “status epilepticus” (attacchi mortali) da determinati siti web. Quindi, è più che stupita dalla nostra soluzione e da quante vite potrebbe potenzialmente salvare”.

Questo è AccessiWay 3.0! Naturalmente, il nostro duro lavoro è tutt’altro che finito. La nostra visione è rendere l’intero Internet accessibile entro il 2025 e per allora c’è ancora molto da fare. Resta sintonizzato per nuovi sviluppi, progetti e aggiornamenti. C’è molto di più in arrivo!