accessiway ecosistema web accessibile

AccessiWay: un ecosistema per un web accessibile

Il 97% del web non è accessibile alle persone con disabilità. Ecco come colmeremo questo gap.

L’accessibilità del web è un argomento ancora poco noto, tuttavia sempre più importante. Alle persone con disabilità deve essere garantito l’accesso ai luoghi pubblici al fine di offrire loro pari opportunità in ogni ambito della vita quotidiana. Internet, e la pandemia lo ha dimostrato, è un luogo pubblico al quale deve essere garantito l’accesso a tutti, senza discriminazione di alcun genere.Oggi però, sono più di un miliardo nel mondo le persone con disabilità rilevanti ai fini della fruizione di contenuti digitali. Allo stesso tempo, statisticamente, più del 97%  degli oltre 1.8 miliardi di siti web attivi oggi nel mondo è inaccessibile alle persone con disabilità.In questo articolo spiegheremo come siamo arrivati a questo fallimento di mercato e come possiamo invertire il trend grazie ad un ecosistema di tecnologie all’avanguardia e servizi integrativi. AccessiWay, infatti, grazie alla sua offerta commerciale è in grado di rendere il percorso verso l’accessibilità il più economico e semplice possibile. Vediamo come.

Il problema: il "web accessibility gap"

Oggi, più di un miliardo di persone ha una forma più o meno grave di disabilità che richiede regolazioni specifiche al fine di navigare efficacemente su un sito web.Tuttavia, generalmente non si è consapevoli della porzione di popolazione che richiede regolazioni di accessibilità dedicate, e quando si crea un sito web difficilmente si pensa all’accessibilità.Per rispettare tutti questi requisiti tecnici delle WCAG 2.1 AA è necessario sviluppare un sito web rispettando degli standard di codice molto precisi che spesso allungano i tempi e i costi di progettazione.Per  carenza di risorse economiche e di tempo, negli ultimi vent’anni le aziende e gli enti pubblici hanno realizzato  siti sostanzialmente inaccessibili.Qual’è il risultato? Oggi più del 97% dei siti sono inaccessibili, e alcuni sono composti da centinaia di migliaia di pagine che richiederebbero anni per essere rimediate manualmente. Il mercato e le soluzioni proposte finora hanno semplicemente fallito.

Soluzioni concrete: l'ecosistema Accessiway

1. Il primo passo - Una soluzione automatica per l’accessibilità

Come abbiamo visto, budget e tempo sono il primo ostacolo che le aziende devono superare per iniziare un percorso verso la piena accessibilità.È quindi fondamentale proporre una soluzione automatica, scalabile, efficace ed affidabile per rimediare la gran parte dei problemi di accessibilità di un sito web.AccessiWay, il nostro software alimentato da intelligenza artificiale, svolge esattamente questo compito. Grazie all’applicazione di IA e alla sua Interfaccia di accessibilità (la più completa presente sul mercato) riesce a rendere qualunque sito web accessibile per più del 90%. Tutto ciò è possibile grazie ad un’intensa attività di ricerca e sviluppo svolta nel corso degli ultimi tre anni a stretto contatto con persone con disabilità.Oggi, il nostro software viene adottato da 330 siti nuovi al giorno, è riconosciuto come strumento di accessibilità dal W3C, viene riconosciuto da validatori automatici come Google Lighthouse e WAVE e ottiene i migliori feedback da parte di utenti con disabilità da tutto il mondo.Grazie ad AccessiWay, stiamo riuscendo a portare l’accessibilità web all’attenzione di 10.000 nuove realtà al mese, che grazie a noi compiono il primo passo verso la conformità, rendendo di fatto accessibili i loro siti web.

2. Conformità al 100% - Consulenza specializzata e servizi integrativi per un sito conforme al 100%

L’intelligenza artificiale nel corso dei prossimi anni può solo migliorare. La sua applicazione e resa nei settori più disparati ne ha già dimostrato il valore. Nel nostro caso, processando milioni di pagine web al giorno, crediamo che la perfezione si possa raggiungere molto presto.Tuttavia, ogni sito può avere le sue particolarità e le sue eccezioni. I siti web possono utilizzare componenti esterne, contenuti “embedded” o iFrame che il nostro software non può rimediare.Per questo motivo, oggi, è difficile garantire a priori piena conformità a chiunque solo grazie all’implementazione di uno strumento automatico. Ma ciò non significa che chi si rivolge alla nostra azienda per raggiungere piena conformità rimanga deluso. Infatti, la nostra offerta commerciale comprende:

- Analisi manuali di conformità

- Compilazione dichiarazione di accessibilità AgID

- Test di usabilità effettuati da esperti e da utenti portatori di disabilità

- Consulenza informatica specializzata per sviluppare siti web, web app, e app mobile accessibili a livello di codice sorgente

- Servizi di rimediazione file PDF, Ppt, Word, Excel

- Percorsi di formazione sull’accessibilità per il personale aziendale

Grazie all’attività svolta dal nostro software, il ruolo di questi servizi diventa semplicemente complementare e più rapido, abbattendo così il costo per le aziende.

3. Scale up - Creare un ecosistema di strumenti di qualità che permetta a tutte le aziende di internalizzare le competenze in materia di accessibilità.

Per poter davvero rendere il web accessibile, dobbiamo assicurarci che le aziende internalizzano i processi e le competenze necessarie a rendere tutti i loro servizi digitali completamente accessibili.Per questo motivo, abbiamo sviluppato due prodotti di alta qualità che saranno disponibili per tutte le aziende e le PA dal 2022:

AccessFlow: la piattaforma di test e riparazione per raggiungere accessibilità nativa.

mockup accessflow

AccessFlow è la piattaforma all-in-one per testare, monitorare e correggere l'accessibilità di siti Web e Web app. Utilizzando accessFlow, i progetti web possono non solo ottenere facilmente l'accessibilità nativa con la correzione completa del codice sorgente, ma anche mantenerla 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

AccessFlow semplifica il processo di test, correzione e monitoraggio per tutti i tipi di professionisti del Web in modo da poter garantire in modo rapido e semplice che i progetti Web siano accessibili fin dall'inizio.

Grafica mockup accessflow

Una delle principali differenze tra AccessFlow e le altre piattaforme è che AccessFlow utilizza accessBrain AI per identificare i menu, i pulsanti, i popup, i menu a discesa, le etichette dei moduli, i caroselli e tanti altri elementi. Pertanto, ti fornisce un elenco praticabile.

Inoltre, ti mostra il codice sorgente interessato per ogni problema. Non solo spiega e insegna cosa correggere, come e perché, ma fornisce anche un esempio di codice suggerito in modo che tu possa semplicemente copiarlo e incollarlo!

mockup accessflow 3

AccessCampus: la piattaforma su cui imparare l'accessibilità web dalla A alla Z.

mockup piattaforma accesscampus

AccessCampus è una piattaforma di formazione online per professionisti del web dove imparare tutto sull'accessibilità del web direttamente dagli esperti e dalle persone con disabilità. Tutto, da cos'è l'accessibilità digitale, la sua importanza, a come pianificare progetti web, testarli, correggerli e monitorarli in modo che siano accessibili a tutte le persone.

Grazie ad AccessCampus semplifichiamo la complessità delle WCAG per aiutare a comprendere la logica alla base dell'accessibilità web e di cosa hanno effettivamente bisogno gli utenti.

mockup access campus 3

4. Gli utenti al primo posto - Lavorare costantemente con le persone con disabilità, associazioni di categoria ed esperti per migliorare costantemente.

L’efficacia del nostro lavoro si misura solo con i feedback diretti degli utenti con disabilità e dei nostri clienti. Perciò, il nostro team di sviluppo è direttamente composto da persone con disabilità e organizziamo iniziative no-profit con lo scopo di aiutarli direttamente e di sollevare awareness sul tema dell’accessibilità web.

Eventi e iniziative come Alt - 1, svolti in collaborazione con realtà di eccellenza come APRI Onlus, Novis Games e Synesthesia sono solo l’inizio di un'attività che si intensificherà nei prossimi mesi.

Infine, per chiudere il nostro ecosistema di prodotti, e per offrire un servizio dedicato alle persone con disabilità di tutto il mondo, siamo felici di poter annunciare il rilascio del beta testing di AccessFind: il primo motore di ricerca che indicizza unicamente siti accessibili. Un'iniziativa no-profit realizzata con un network internazionale di associazioni volta ad offrire un servizio utile, efficace e gratuito per le persone con disabilità di tutto il mondo.

La nostra mission è ambiziosa, ma crediamo che grazie alla nostra strategia e all’impegno che tutti giorni mettiamo al servizio della nostra crescita, diventeremo il punto di riferimento per l’accessibilità web in Italia e in Europa. I feedback che riceviamo dai nostri clienti e dagli utenti finali quotidianamente è la prova che stiamo facendo le cose bene, e anche se sbaglieremo ancora tanto lungo il percorso, le intenzioni e la qualità del nostro duro lavoro pagheranno sempre.

FacebookInstagramTwitterLinkedIn

Scopri se il tuo sito web è accessibile!

Analizza il tuo sito