Logo Bandiera Lilla

Bandiera Lilla: cosa significa e i requisiti per ottenerla

Vi è mai capitato, entrando in un piccolo Comune turistico, di vedere una bandiera lilla? Se sì, e vi state domandando di cosa si tratti, questo è l'articolo che fa per voi. Vi spiegheremo infatti che cos'è la bandiera lilla e quale sia il suo significato, quali siano i requisiti per ottenerla e quali Comuni italiani possano fregiarsi di questo riconoscimento.

Cos'è la Bandiera Lilla e qual è il suo significato

Il progetto Bandiera Lilla nasce nel 2012 per promuovere il turismo delle persone con disabilità. L'obiettivo è infatti di premiare chi ha adempiuto agli obblighi morali ed etici di rendere un luogo accessibile - che si tratti di privati o di enti pubblici - attraverso una diffusione delle loro iniziative e dei loro progetti. Il ritorno è quindi economico, oltre alla soddisfazione di vedere un Comune inclusivo.In merito, sul sito ufficiale è scritto:

"Un comune Bandiera Lilla non è un comune perfettamente accessibile in ogni sua parte: crediamo non ne esistano per caratteristiche geografiche e presenza di edifici antichi. Essere un Comune Bandiera Lilla significa piuttosto avere lavorato per rendere accessibili buona parte di ciò che può essere reso accessibile e migliorare costantemente la propria accessibilità turistica, giorno dopo giorno, anno dopo anno.."

Il premio non è un obbligo di legge, quindi va fortemente voluto e mantenuto nel tempo, con continui aggiornamenti. Gli sforzi possono venir premiati da una rete che, solo a livello europeo, vanta 30 milioni di potenziali turisti.

Come si diventa Bandiera Lilla: procedimento e requisiti

Il riconoscimento dura due anni e le iscrizioni sono sempre aperte. La Bandiera Lilla viene assegnata dopo un periodo di verifiche che dura in media due o tre anni. Oggetto delle verifiche sono principalmente i luoghi turistici, cui si richiede un'accessibilità non totale ma sufficiente a consentire il loro godimento da parte delle persone con disabilità.La valutazione inizia da un questionario online. Se vi è esito positivo, si prosegue con le analisi sul territorio compiute dagli esperti. In caso di esito negativo, viene consegnato un report contenente suggerimenti per poter ottenere il riconoscimento.

Pittogramma Bandiera Lilla

In caso di esito positivo, si dovrà corrispondere una quota di adesione calcolata in base al numero di abitanti. Questa quota, da corrispondere ogni due anni in caso di mantenimento dei requisiti, verrà di volta in volta ridotta del 25%. In pochi anni si attesta quindi su cifre simboliche. L'organizzazione Bandiera Lilla chiede però che i soldi risparmiati siano reinvestiti in progetti per migliorare l'accessibilità.

I comuni premiati in Italia

La fase sperimentale, risalente al 2012, assegnò 10 Bandiere Lilla a Comuni liguri virtuosi:

Negli anni il progetto si è notevolmente esteso, arrivando a raggiungere Comuni in 13 Regioni italiane: Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto. Potete trovare l'intera lista di Comuni con Bandiera Lilla a questo link.

Per scoprire le città turistiche europee più accessibili clicca qui!

FacebookInstagramTwitterLinkedIn

Scopri se il tuo sito web è accessibile!

Analizza il tuo sito